Riapre la scuola! Ecco come ricominciare alla grande!

By | September 14, 2015

Tutti noi abbiamo a cuore la salute e il benessere dei nostri figli e sappiamo che Settembre è un mese difficile per loro perché ritornare a scuola, dopo quasi tre mesi pieni di vacanza, rappresenta un nuovo carico di responsabilità e doveri. Per questi motivi, non dobbiamo allarmarci se notiamo in loro un po’ di ansia o agitazione, ma semplicemente ascoltare le loro preoccupazioni e riaccendere il loro entusiasmo per il ritorno a scuola.

Il principale compito del genitore sarà quindi quello di far sentire il figlio tranquillo e coccolato e soprattutto di non fargli vivere la scuola come un dovere da portare a termine, ma come un’utile occasione per imparare e confrontarsi con gli altri.

 

Riapre la scuola. Ritorno a scuola con il sorriso

 

Cosa fare per aiutarlo al ritorno a scuola?

Il bambino andrà sicuramente incontro a meno stress se nel corso delle vacanze ha svolto regolarmente i propri compiti. In questi casi impartire un metodo è fondamentale. Durante le vacanze l’ideale sarebbe concedere al proprio bambino 20 giorni almeno di totale distacco dai libri, per poi ricominciare gradualmente, destinando un’ora al giorno allo studio di varie materie. E’ importante non fargli percepire questi compiti come un’inutile scocciatura da portare a termine, ma come un’attività stimolante e coinvolgente, da considerare un’ulteriore appendice alle attività di gioco che svolge normalmente. Verso gli ultimi giorni di vacanza, quando quasi tutti i compagni sono ritornati in città, sarebbe divertente coinvolgere tutti in una serie di pomeriggi di studio, per fargli riprendere i contatti tra loro e riabituarli alla routine scolastica prima di ritornare a scuola.

Un altro utile consiglio è quello di preparare mentalmente il bambino al ritorno a scuola, cominciando a ristabilire orari di sonno più regolari e invogliandolo con frasi del tipo: “Chissà quante cose nuove imparerai quest’anno” convincendolo anche a scegliere insieme il materiale scolastico per il nuovo anno.

Nel caso in cui il bambino debba cambiare scuola o  classe la situazione potrebbe complicarsi perché si troverà ad affrontare un contesto diverso con insegnanti nuovi e compagni che non conosce, quindi sicuramente i primi giorni per lui saranno difficili: potrebbe sentirsi inadeguato, fuori luogo e provare nostalgia per la classe che ha lasciato. Invogliatelo a frequentare i vecchi compagni, ma, nel caso in cui dovesse mostrare qualche reticenza nel parlare con i nuovi, cercate di seguire bene questa fase per evitare danni più gravi e se il suo malumore persiste una buona soluzione potrebbe essere quella di parlare con gli insegnanti.

Seguire i propri bambini nella fase delicata del ritorno a scuola, risulta quindi fondamentale. Bisogna accompagnarli nelle decisioni ma mai prenderle al posto loro; questo aiuterà a consolidare la loro autonomia e capacità decisionale.

Se quest’articolo ti è piaciuto, potrebbe interessarti anche sapere com’è cambiata nel tempo la normativa sulla paternità e maternità e scoprire tutti i vantaggi per te:

–  Maternità e paternità. Definizione ed evoluzione della normativa;

–  Maternità e paternità. Genitori che lavorano: norme a tutela della cura dei figli.

Per affrontare il nuovo anno scolastico senza stress dovuto alla ricerca del materiale per la scuola, qui ti proponiamo un utile prospetto per tornare a scuola con tutto il necessario:

–  Forniture Scolastiche per Asilo, Elementari, Medie, Superiori: Tutto per la scuola.

Notizie correlate

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *