Quando l’Ora Legale cambia in Ora Solare?

By | October 27, 2016

Manca poco al ritorno dell’Ora Solare, infatti nella notte tra sabato 29 e domenica 30 Ottobre 2016 bisognerà ricordarsi di spostare le lancette dell’orologio 60 minuti indietro, passando così dall’ora legale all’ora solare. Ne potremo quindi approfittare per dormire un’ora in più e recuperare energie preziose, oppure si potrà impiegare il tempo guadagnato per svolgere attività di nostro gradimento.

Dall’ora legale all’ora solare. La storia dietro alla decisione.

Dietro la distinzione ormai consolidata tra ora solare e ora legale c’è un’intuizione dell’inventore Benjamin Franklin, che nel 1784 pubblicò un’idea per il risparmio energetico sul quotidiano francese Journal de Paris sotto consiglio del collega inventore francese Jacques Légal. Le riflessioni di Franklin sul principio di risparmiare energia erano basate sull’idea del cambiamento di orario, ma non trovarono seguito. Si dovette attendere un secolo dopo, quando nel 1907 l’idea di Benjamin Franklin venne ripresa dal costruttore inglese William Willett e questa volta trovò terreno fertile nel quadro delle esigenze economiche provocate dalla Prima guerra mondiale: nel 1916 la Camera dei Comuni di Londra diede il via libera al British Summer Time che implicava lo spostamento delle lancette un’ora in avanti durante l’estate (la cosiddetta ora legale).

Con l’introduzione del cambio d’orario si è arrivati a consentire un risparmio energetico grazie al minore utilizzo dell’ illuminazione elettrica. L’ora legale ovviamente non aumenta le ore di luce disponibili ma, posizionando la sveglia un’ora prima, si può usufruire di un numero di ore maggiore rispetto a quelle che venivano sprecate a causa delle abitudini consolidate. Nel caso in cui infatti una persona dorma dalle 23 alle 7, d’estate il sole sorge ben prima delle 7 e quindi utilizzando l’ora legale è possibile sfruttare l’ora di luce dalle 6 alle 7 e ritardare di un’ora l’accensione della luce elettrica alla sera.

 

Passaggio all'Ora Solare 2016

 

Come affrontare al meglio il cambio d’orario?

La necessità di questo cambio d’orario è stata da sempre al centro di svariate polemiche, basti pensare che alcuni paesi come la Russia l’hanno addirittura abolito e altri, come gli Stati Uniti, ogni anno discutono se sia realmente necessario, proprio in virtù dei danni che causa, principalmente a livello nervoso e di abitudini. Lo stress temporaneo che si registra in questi giorni è infatti molto simile a quello provocato dal jet-lag (con la differenza che in questo caso fortunatamente si parla solo di un’ora di assestamento).

I principali disturbi riscontrati sono relativi in primo luogo ad una maggiore stanchezza mentale, difficoltà di concentrazione, irritabilità. Sembra che in alcuni casi il corpo vada incontro ad un trauma biologico, in quanto riabituarsi ai nuovi ritmi per alcuni soggetti è più delicato che per altri. La prima cosa da fare per reagire correttamente al ritorno all’Ora Solare, quindi, è quella di migliorare il proprio riposo, con una serie di piccoli accorgimenti quali assicurarsi di avere un letto comodo con un materasso specifico che riesca a sostenere collo, schiena e spalle per permettere di rilassarci al meglio. In secondo luogo, è importantissimo alzarsi se non si riesce a prendere sonno, facendo un bagno caldo o bevendo del latte caldo. Infine, controllare ciò che si mangia è fondamentale, così come lo è non andare a letto con il senso di fame.

A parte questi imprevisti, con questo cambiamento dei ritmi, possiamo comunque sfruttare a pieno il fatto di dormire un’ora in più. Questo infatti ci consente di arrivare in ufficio con un’ora di riposo in più e maggiormente concentrati sui buoni propositi. Si può cogliere l’occasione per riorganizzare al meglio il lavoro, con qualche buona idea, che incentivi la ripresa di attività energiche e stimolanti. In alternativa, si può anche considerare l’idea di approfittare di una sveglia anticipata per svolgere attività all’aria aperta, sport oppure dedicare l’ora in più guadagnata al proprio passatempo preferito.

Potrebbe essere anche il momento opportuno per un nuovo acquisto per ufficio. Una buona idea potrebbe essere l’acquisto di una macchina per il caffè  per voi e i vostri colleghi, una nuova sedia ergonomica, colorata e confortevoleo un nuovo schedario per i vostri clienti, qualunque cosa a patto che vi faccia tornare il buonumore!

Buon lavoro a tutti!

Notizie correlate

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *