Lancette avanti, arriva l’ora legale!

By | March 25, 2016

Si annuncia una Pasqua assonnata per milioni di italiani. Infatti, quest’anno l’Ora Legale cadrà Domenica 27 Marzo 2016. Dormiremo un’ora in meno ma almeno avremo un giorno in più per recuperare grazie al lunedì di Pasquetta. Se ti stai chiedendo perché dobbiamo spostare le lancette avanti di un’ora, quali sono i benefici per la salute o l’economia, non ti resta altro da fare che leggere il prosieguo dell’articolo e scoprire la storia dell’Ora Legale.

ora legale_orologi-ora-avanti_2

Un po’ di storia sull’ora legale

L’istituzione dell’ora legale affonda le sue origini nel pensiero di Benjamin Franklin, l’inventore del parafulmine, che nel 1784 ebbe un’intuizione basata sul principio di risparmiare energia che pubblicò sul quotidiano francese Journal de Paris, seguendo il consiglio del collega inventore Jacques Légal. Le riflessioni di Franklin presero le mosse dalla nascita della società industriale ma non trovarono alcun seguito. Fin dagli albori dell’umanità, infatti, le attività quotidiane dell’uomo si basavano sulle ore di luce, che si svegliava all’alba e si coricava al tramonto per riposarsi. Con l’arrivo dell’industrializzazione e la diffusione degli orologi si assistette ad un cambiamento delle abitudini lavorative, regolate in base a degli orari convenzionali. In questo modo, però, al mutare delle stagioni si sprecavano ore di luce importanti, perché si dormiva di più la mattina e si lavorava di più la sera, consumando energia elettrica.

Bisognerà così attendere oltre un secolo perché l’intuizione di Benjamin Franklin fosse ascoltata, infatti, nel 1907 l’idea dell’inventore statunitense venne ripresa dal costruttore William Willet e questa volta trovò degli importanti consensi. E così, nel 1916 la Camera dei Comuni di Londra diede il via libera al British Summer Time, che indicava lo spostamento delle lancette un’ora in avanti durante i mesi estivi.

Passaggio dall’ora solare all’ora legale

Domenica 27 marzo 2016 alle ore 02:00 (la notte tra il sabato e la domenica), quindi, torna l’ora legale, bisognerà allora portare le lancette dell’orologio 60 minuti in avanti (quindi alle ore 03:00), passando così dall’ ora solare all’ ora legale.

L’ora legale è un’istituzione adottata dai paesi dell’Unione Europea che consiste nell’avanzare le lancette dell’orologio di un’ora. Convenzionalmente, inizia l’ultima domenica di marzo e finisce l’ultima domenica di ottobre, consentendo un notevole risparmio energetico nelle ore serali.

Con il rientro in vigore dell’ora legale, guadagneremo così un’ora di luce posticipando l’orario dell’alba e del tramonto, ma avremo un’ora di sonno in meno.

L’ora legale comporta quindi degli indubbi vantaggi, di tipo economico e ambientale, ma anche svantaggi sulla persona. Come ogni anno, l’arrivo dell’ora legale avrà come conseguenza una sorta di “jet lag”, percepito in modo diverso a seconda della persona. In particolare, l’effetto dell’ora legale sarebbe un jet lag della durata di sei giorni successivamente al cambio dell’ora.  Si tratta comunque di effetti transitori che non incidono in modo permanente sulla personalità.

Notizie correlate

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *