6 consigli per staccare la spina in vacanza

By | July 7, 2016

Dopo tanti mesi di duro lavoro e sfide quotidiane in ufficio e fuori, è fondamentale iniziare a pensare a come staccare la spina e partire per una bella vacanza! Dopo tutto, chi di noi non ha mai sognato di sorseggiare un cocktail su una splendida spiaggia caraibica, invece di essere in ufficio a sbrigare le mille pratiche giornaliere?

Nei periodi estivi pensieri del genere diventano sempre più frequenti. Ci sentiamo finalmente più sollevati e pronti a rilassarci. Se non fosse che, una volta arrivate le tanto agognate vacanze, ci rendiamo conto che non riusciamo mai veramente a staccare la spina, siamo sempre un po’ in tensione e con la mente rivolta al lavoro.

Questo succede perché viviamo in un mondo in continuo movimento, in cui bisogna essere sempre reattivi e concentrati, soprattutto se si lavora tante ore al giorno ed il lavoro in questione comporta tante responsabilità.

3 consigli per staccare la spina in vacanza

 

Come fare quindi a vivere 15 giorni di completo relax e concedersi un’esperienza che ci consenta di tornare al lavoro più in forma di prima e non il contrario?

Scopri i nostri consigli per staccare la spina in vacanza

  1. Dai priorità a te stesso e alla tua famiglia. Quest’ espressione non significa che il resto non sia importante, solo che, almeno in questa circostanza, devi sforzarti di legittimare te stesso e non cedere alle richieste altrui o, peggio ancora, fare cose che non ti va di fare, solo per accontentare gli altri. Per questo motivo è molto importante definire la tua idea di relax, cerca di capire cosa preferiresti davvero fare e con chi. Se andare al mare ti rilassa di più che visitare una città d’arte, con tutti gli spostamenti che comporta, evita questo tipo di attività. Una volta capito quello che per te è realmente fonte di relax prova ad organizzare una vacanza che possa appagarti al massimo e ad evitare imprevisti che possano rovinarla. Se riesci a concludere tutte le pratiche in ufficio prima dell’inizio delle vacanze, riuscirai a partire più tranquillo e senza pensieri. Questo è il primo segreto per imparare a staccare la spina!
  2. Entra gradualmente nel mood della vacanza. Sei arrivato a destinazione, sei euforico e non vedi l’ora di immergerti a capofitto nelle attività. Ma è meglio non esagerare e iniziare a acclimatarti, dopotutto nella maggior parte dei casi il giorno prima eri ancora in ufficio! I nostri consigli: lascia la valigia in albergo e non iniziare subito a svuotarla e comincia ad orientarti nella tua destinazione; nei primi due giorni di vacanza non essere troppo mattiniero e fai attività rilassanti; pianifica poche attività e gli obiettivi a cui più tieni per non rischiare di finire la vacanza insoddisfatto per non essere riuscito a rispettare i tuoi piani.
  3. Prova a metterti in gioco con nuove attività. Cerca di cimentarti in sfide stimolanti, prova a imparare una nuova lingua, fai un’attività che avevi sempre sognato o progettato ma che non hai mai trovato il tempo di fare. Trova uno spazio che sia solo tuo, così, oltre a riprendere pieno controllo della tua mente lo farai anche con il tuo corpo. Per esempio, a prescindere dal fatto che tu sia sportivo o meno, cerca di evitare la macchina e, ove possibile, avvicina il tuo corpo alla natura, all’aria buona, ad un luogo dove rigenerarsi in tutti i sensi. Per gli spostamenti cerca di andare a piedi o in bicicletta.
  4. Ridimensiona l’uso dei dispositivi tecnologici. È incredibile come al giorno d’oggi la tecnologia rivesta un ruolo così importante nelle nostre vite. Siamo sempre costantemente connessi. Non solo tablet, smartphone e pc, negli ultimi tempi si sono aggiunti anche gli smartwatch, orologi digitali che per tutto vengono acquistati tranne che proprio per controllare l’ora; sono questi ormai i nostri nuovi migliori amici. Per questo motivo, pensare di poter trascorrere 15 giorni senza questi strumenti potrebbe farci sprofondare nel panico più totale. Senza dover ricorrere alla drastica soluzione di lasciare i vari caricabatterie a casa, è opportuno imporsi almeno delle semplici regole per iniziare il cosiddetto digital detox (l’impegno a disintossicarsi dalle attività digitali), fondamentale per staccare la spina in vacanza e rilassarsi. Quindi, nel caso in cui tu non riesca proprio a passare ad una vita totalmente offline, il nostro consiglio è quello di riservare una mezz’oretta al giorno all’uso dei devices, per controllare la mail o le news del giorno e per non rinunciare alla tentazione di pubblicare qualche selfie quotidiano per far invidia ai tuoi amici e colleghi. L’importante è cercare di mantenere il giusto distacco, evitando che le informazioni recepite possano alterare il nostro umore o rovinare la nostra vacanza.
  5. Dedica la giusta attenzione al cibo. Sappiamo tutti quanto è importante l’alimentazione, ma o per pigrizia o per mancanza di tempo non riusciamo mai a seguire i giusti consigli. Tuttavia, sarebbe meglio approfittare delle vacanze per sperimentare nuove abitudini culinarie, semplici ma efficaci. Inizia allora ad inserire nella tua dieta quei cibi che aiutano a riscoprire il relax: fiocchi d’avena alla mattina per colazione; cioccolato fondente durante la giornata per sviluppare la memoria e rilassare il cervello; e per finire una bella tazza di latte alla sera per rilassare l’organismo e conciliare il sonno. Al tempo stesso, esplora le delizie culinarie della zona e cerca di provare quanti più nuovi sapori e profumi possibili. Così facendo stimolerete la mente e i sensi con gustose novità e avrete nuove ricette per stupire gli amici al vostro ritorno.
  6. Programma accuratamente il rientro in ufficio. Non c’è cosa peggiore di rientrare a casa proprio il giorno prima della fine delle ferie… e per giunta ritrovandosi imbottigliati nel bel mezzo del traffico da bollino rosso! Sei fermo in coda sotto il sole cocente e ti passano davanti agli occhi tutte le emozioni e i bei ricordi dei giorni di relax appena terminati. E allora per non rischiare di vanificare tutti i benefici della tua vacanza è meglio organizzarti come si deve, anticipando al giorno prima il rientro a casa, possibilmente evitando una giornata critica per il traffico. Avrai così tutto il tempo per riallineare il tuo corpo e la tua mente alla prospettiva della settimana lavorativa! Se poi vuoi prepararti al meglio al ritorno in ufficio scopri anche i nostri consigli per combattere lo stress da rientro.

Questi consigli valgono sia per chi parte che per chi resta in città. Perché l’importante è staccare la spina quando si è in vacanza, cimentandoti in nuove esperienze e allontanandoti dalla routine e dai meccanismi mentali a cui siamo abituati per gran parte dell’anno. Bisogna quindi cercare di adottare un atteggiamento positivo e propositivo, non farsi scoraggiare se qualcosa non va come previsto ma, anzi, pensare ad una soluzione alternativa. Dopotutto, siamo in vacanza!

Ma se proprio non riesci a staccare la spina neanche in ferie in questo articolo ti consigliamo 6 gadget per lavorare in vacanza. Una guida per gli stakanovisti del mare o della montagna.

 

3 consigli per staccare la spina in vacanza

 

Se hai suggerimenti o conosci altri consigli per staccare la spina in vacanza e godersi pienamente le ferie, scrivi un commento qui sotto!

Notizie correlate

It's only fair to share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *